Hannes Unterhofer a Floorballmaniatv

Floorballmaniatv continua il suo viaggio alla scoperta dei campioni nostrani. 

Torniamo in Alto Adige, nella squadra del SSV Diamante ed andiamo a conoscere meglio un giocatore, importantissimo per la sua squadra, ma lo è stato per tutte le altre dove ha giocato. 

Grande tecnica e fisico imponente, non molla mai e nel suo vocabolario, non esiste la parola mollare.

Attaccante, centro o difensore non fa differenza si adatta ovunque e sa giocare ovunque. 

In una recente intervista, un allenatore ha detto che nella sua squadra lo prenderebbe di corsa perché è fondamentale. 

Stiamo parlando di uno che ha fatto storia e sta facendo storia in Italia, Hannes Unterhofer. 

1) Ciao Hannes, sono felice tu abbia accettato la nostra Intervista. Come stai innanzitutto? Chi è Hannes fuori dal campo di gioco? 
   
   Ciao Dario e grazie per l'intervista.
   Innanzitutto,centro non è la mia posizione in campo, si deve correre...e non caminare :-) per fortuna non ho dovuto mai giocare come portiere...

   Grazie a Juergen Gasser per i complimenti nella sua intervista, come anche per gli altri complimenti da Tobe e Brembol..

    Comunque,scherzi a parte,per fortuna e, nonostante la situazione, io e la mia famiglia stiamo bene e stiamo cercando di aspettare con pazienza le prossime decisioni dello stato. Non vorrei esserci al loro posto attualmente.

    Io lavoro per un centro di assistena tecnico (CAT) a  bolzano. riparariamo  apparecchi elettronici,soprattutto tv,cellulari,radio, grandi e piccoli ellettrodomestici, di vari marchi come Samsung Lg e Apple.

    Personalmente mi occupo della telefonia, soprattutto riparo cellulari.
    Fuori dal lavoro,oltre il floorball, sono un gran appassionato di hockey su ghiaccio, seguo diverse lege internazionali,sopratutto la NHL.

    Son cresciuto nelle giovanili del mio paese,  Ritten Sport, ho incominciato a 4 anni e lo pratico ancora ca 2-3 volte la settimana.
    
2) Raccontaci un po'di te, quando cominci a giocare a Floorball? Quando hai conosciuto questo Sport? Con quale società hai cominciato? 
    
   Alle prime superiori, nel 1995,ho fatto una "pausa" nell' hockey su ghiaccio e un mio amico (Froetscher Andreas,fratello di Michael) mi ha invitato a provare il floorball. La squadra era composta sopratutto da insegnanti delle superiori delle Max Valier.

   Infatti anche Michael Froetscher, ha incominciato i quegli anni col floorball. All' inizio c'era anche Barbara Gruber, ex giocatrice bravissima della nazionale femminile.

  La prima quadra si chiamava Aasgeier Bolzano, che poi diventò FBK e alla fine FBC Bozen/Bolzano. Degli inizi non mi ricordo piu bene; mi sa che nel 97 o 98 la stagione era composta di un incontro su cp, quando la squadra ha fatto il primo posto.



    Quegli anni avevamo partecipato anche al campionato austriaco (assieme al SSV Bozen) e poi, all' inizio degli anni 2000, il campionato aveva anche una  partecipante dalla Slovenia,Insport Ziri. Mi ricordo,che abbiamo perso,no straperso contro di loro.

   Dal 2002 (dopo i primi mondiali)  al 2004 ho giocato con Lajon, dove Daniel Kerschbaumer era presidente. E nel 2003 Abbiamo vinto il cp.

   Tornando a bolzano e al FBC nel 2004, abbiamo fondato skorpions bolzano,con i quali avevamo vinto C.P. era un mix di figli (Gostner Patrik, e Obexer Fabian 15anni ) e dei loro  papà, con mè e Kerschbaumer in mezzo :-)
  
 Invece su campro grande ,dopo aver vinto la prima volta il C.G. nel 2005, sono cominciati i tempi d'oro per l'FBC.

   Avevamo un bellissimo gruppo di tutti i tipi di giocatori, sicuramente c'erano delle discussioni, però sul campo ognuno dava il meglio. Ci siamo allenati molto bene sopratutto nei passaggi,tiri , controllo pallina e tecnica in generale.

Eravamo molto convinti del nostro lavoro, i risultati c'erano, anche perché ci si allenava con tutta la squadra per due volte la settimana al completo. Fu l'anno del primo titolo e facemmo  il torneo di Euro Floorball Challenge. 

Ricordo che abbiamo fatto 18 ore di pullman per arrivare a Fredikshavn in Danimarca: bellissima esperienza ! 

 Si era unito a noi anche Marco Mori dell' SSV Bozen.  Per i consecutivi 4 anni (io per due volte, Tobias Mores tutti e 4) FBC e riuscito a vincere il campo piccolo.

  Le prime due volte avvevamo partecipato con due squadre FBC A  e FBC B  ,giocando addirittura la finale ( a Brebbia) tra di noi.

 Gli ultimi due anni abbiamo deciso di fare solo una squadra facendo la doppietta (cp+cg) nel 07/08 e 09/10 abbiamo deciso di fare solo il campo grande.

Io invece ho partecipato un anno con SSV Bozen al c.p. prima di creare un nuovo gruppo di amici,nel 2013 nominandoci Ritten Floorball, con i quali abbiamo fatto due anni, su C.P. vincendo una volta, il Tyrolean Trophy (bellissimo campionato con le regioni Trentino Alto Adige e Tirolo) e una volta lo scudetto .

 Mi ricordo la finale nel 2014 , che fu una bellissima partita all' Aquila, che abbiamo perso nell' overtime e vincendo poi la rivincita nel 2015 conquistando il 5 scudetto. 

  Ma la piu bella finale e stata nel 2013 a Bolzano, cui assistettero  ca 250 spettatori e dove, dopo essere sotto di 1:4, abbiamo vinto per 6:5.
   
3) Molti dicono che sei un Leader silenzioso, sei d'accordo? Cosa dice Hannes ai suoi prima di una partita?

   Hahaha, non so chi lo ha detto, però o ha sbagliato persona, o parlava di me mentre dormo. 
   No , non penso di essere una persona silenziosa, sicuramente prima di una partita proviamo (io e Volgger) a tranquillizare i nostri giocatori, sopratutto quelli un po' piu nervosi..

4) Parliamo del passato. Qual'è la squadra nella quale hai il rammarico di non aver fatto tutto quello che avresti voluto? 
   
   Sinceremante ho vissuto tutto con le mie  squadre, finali perse, partite perse , campionati vinti,  week end  bellissimi risate dopo risate... si, avevo tutto perchè nessuno fa gol senza la sua squadra, l' assist non viene assegnato se l'altro non fa il gol, senza bravi difensori prendi piu gol di quelli che fai e soprattutto senza un portiere bravo non vinci neanche una coppa di gelato
 
  Ssv è una nuova avventura. il primo anno è
 servito per conoscersi, siamo riusciti a vincere il  C.P. Ho giocato per anni contro il ssv, ero loro avversario number 1, gli ho fatto tanti gol :-) e quello non si "dimentica" solo con un allenamento o partita  .

 Però  son sicuro che dopo un po', la soddisfazione arriverà anche con questa società. Quest' anno eravamo in una ottima posizione, sopratutto per raggiungere il primo ho secondo posto,quindi seminifinale diretta, e quella in casa.

Ssv è organizzata molto bene (Herbert Gius, Gianfranco "zio" Concli e Mike Volgger) e son sicuro che posso dare anche la mia esperienza alla società. 



5) parliamo di Nazionale Italiana. La tua storia con la maglia azzurra inizi nell 2002 come Giocatore, poi hai vissuto anche la fase come Coach. Ci racconti le due emozioni a confronto? Che nazionale era nel 2002? E quella allenata nel 2009? 
    
In nazionale posso dire, di aver vissuto grandi emozioni e di aver conosciuto un sacco di gente bellissima, di tanti nazioni, svizzeri, svedesi, finlandesi tutti con la sola solo la voglia di giocare il nostro sport preferito. 

Ovviamente non è facile di giocare nella nazionale, perchè c'è sempre gente che gioca meglio di te, però ho potuto fare delle esperienze che nessuno puo` togliermele. Tra queste nel 2002, che erano i mondiali piu belli, nel 2004 diventare campione del mondo del gruppo "B" è stato speciale.

 Poi fare partite contro i "grandi" nel 2006 a Stoccolma, nella bellisima Globe Arena e in un paese bellissimo e infine fare i mondiali del gruppo "A" nel 2008 in Rep.Ceca, giocando contro i padroni di casa davanti a 4000 spettatori!

Nel 2009 era una esperienza forse troppo corta con la nazionale femminile. Federico De Carlo (altra persona importante del floorball italiano) mi aveva chiesto di raggiungere lo staff e completarlo con Alberto "Alby" Coduto. 

Devo dire che era bellissimo lavorare con le ragazze, che hanno sempre cercato di dare il massimo. Come coach non è facile, perchè devi prendere decisioni che sono sempre quelle sbagliate, agli occhi di qualcuno.

6) sicuramente dal 2002 ad oggi sono cambiati i modi di giocare e di allenarsi, cos'ha un giocatore di oggi che all'epoca non c'era? Quale caratteristica invece, vorresti portare dal 2002 ai giorni d'oggi che manca ai giocatori attuali? 

   
 Ma, sinceremante vedo che ci sono sempre gli stessi interessi, di migliorarsi, solo che i giocatori di adesso  sono piu giovani di me....quello che attualmente manca, e devo dire che e` mancato spesso,è la tecnica e il feeling con la stecca e la pallina, passaggi, tiri ecc. 

    Michael Froetscher aveva detto una volta: "un giocatore di floorball deve dormire con la pallina e la mazza al posto del cuscino".

7) Gli ultimi anni con Bozen sono stati ottimi direi sempre sulla cresta dell'onda, come pensi sarebbe finita quest'anno? 
Secondo le squadra attuale è superiore a quella dello scorso anno? Ti piacerebbe allenare una squadra Femminile? 
   
 Penso che il problema di FBC era la quantita` di giocatori rimasti. Nell' ultimo anno  ci siamo allenati forse 15 volte in tutto l'anno su campo grande. Spesso abbiamo annullato l' allenamento per mancanza di giocatori. 

Abbiamo fatto i quarti (due partite) con 8 giocatori. La partita di domenica l'abbiamo giocata con due difensori (hanno fatto 3x20 senza cambiare) e sei attaccanti perdendo, mi sa, con un-due gol di differenza la prima  e la seconda di domenica con tre o quattro. 

Se ci fosse stata la stessa squadra del 2016 (Mores,2x, Widmann,Vigl ,Waldthaler,Canal,Raffeiner,Zoeggeler,Brigadoi,Accorsi,Pechlaner,Fink,Prackwieser), l'FBC avrebbe potuto esserci sopra la linea nella tabella.

Devo dire che la perdita di Serenissima non ha fatto bene alla crescita in italia, soprattutto logisticamente, sarebbe ottimo una squadra di Padova , Bologna o Firenze..

Ma quello che pesa sicuramente di piu è la perdita della squadra Aquilana, stessi problemi di FBC, ha lasciato un gran buco di un buon livello,nel nostro campionato!

Squadre femminili, in Alto Adige purtroppo non ce ne sono, quindi si farei seniores o/e u19.


8) Vincent e Mueller andranno via c'è qualche giovane tra i vostri che siete pronti ad inserire? 

    Sono contentissimo per loro,che hanno la possibilità di fare queste esperienze, non solo sportive, ma anche personali.

    Mueller starà via qualche anno e Vinzent mi sa un po' di piu`. Non so se ci sarò ancora quando torneranno, però gia` adesso so, che ci aiuteranno ad avere nuovi contatti con altri campionati.

    A Vincent "ossi" Manzardo (persona educatissima) gli voglio molto bene, quasi quasi sono geloso, che vada in Svezia. Magari cercheremo  di andare a trovarlo. Dovrà imparare tanto, però ha scelto il paese giustissimo per praticare il floorball!

    Elia in Danimarca sono curioso come riesce a sviluppare il suo gioco e soprattutto non si sa il livello, sia del campionato,sia della sua nuova squadra (squadre). 

    Lui ha un buon fisico, che sa usare, che sarà fondamentale,perchè tante leghe giocano molto con fisico e più duro rispetto all' Italia, dovra` lavorarci, però, sulla tecnica e tattica...come detto , vedremo e seguiremo i loro progressi.

L' SSV ha giovani, e anche forti. Devono imparare ancora un pò per poter giocare con i seniores, però saranno pronti quando verra` il momento!



9) Quale sono le persone o giocatori che stimi di più nel mondo del nostro floorball? E perché? Se ne hai più di uno nessun Problema. 
    
Tutti appassionati dello sport, uno lo vede come divertimento, l'altro lo prende un pò piu sul serio, per qualcuno è importante  esserci e un altro non può mancare.

   Però posso dire che persone che sono contento di avere conosciute tramite floorball, sono Ilmer Thomas,Mores Tobias e Olli Schneider.

 Tutti sono sia in campo,che fuori le stesse persone e non  cambiano,se giochi con o contro di loro. Con Tobias ho giocato per anni all' FBC, Ritten Floorball,Laives e Lagundo. 

E` normale che ci siano state discussioni e  idee/pensieri diversi, alla fine avevamo sempre lo stesso obiettivo (e siamo riusciti spesso) a vincere la partita e la prossima e quella dopo.

 Siccome per anni avevo fatto il giocatore/allenatore dell' FBC, spesso non ho preso da solo le decisioni, le ho prese con il capitano e lui era il capitano, calmo e aveva (ha) sempre un buon comportamento in campo e fuori.

Illmer e Schneider, due amici di Davos sono diventati due veri amici,anche se sono lontano da casa mia  e non ci vediamo spesso,ci sta sempre un secondo di telefonata e si parla di floorball...

L' FBC Bozen, d'estate, aveva organizzato per ben 12 anni un torneo all' aperto (4+portiere) a Renon dove hanno partecipato fino a 16 squadre. 

Loro due sono venuti, 8 o 9 volte a questo torneo,facendo con me una squadra,composta da svizzeri e amici miei locali.


10) Quale sono i giocatori più forti con i quali hai giocato? Facciamo un gioco fai una linea con te dentro, fatta di giocatori anche provenienti da altre squadre. Diciamo una top line per fare il gol partita. 
    
 Domanda difficilissima.ovviamente prima non devi subire il goal!
 Ho fatto ca 80-90 partite in azzurro , penso che i  piu forti son stati, Bartolo,Valt,Felix,Beffa,Lindahl,Terlizzi, Mutti e Ilmer tutti giocatori della nazionale che ormai e` preistoria.

Ho giocato oltre con FBC  con Aquila, Viking e SSV Bozen le qualificazioni dei campionati europei, quindi si può dire che ho giocato con tanti giocatori fortissimi italiani.

 Mi permetto di fare due prime linee, la prima dove io non ci sarò, perchè sono giocatori piu forti di me. 

porta: Renato Petrò difensori: Rino Bartolo , Marco Valt  ala sx : Fabio Mutti  centro: Fabio Terlizzi ala dx: Ilmer Thomas.

invece linea dove mi metterei:

  porta: Canal Christian  difensori: Waldthaler Wolfgang, Agrusti Alessandro  ala sx Mores Tobias centro Iezzi Andrea ala dx Unterhofer Hannes.

Grazie mille Hannes siamo felicissimi di averti intervistato. Floorballmaniatv ti ringrazia.

Commenti

  1. You may even incorporate other instruments corresponding to bottle openers into your key holders. With CNC machines can even make|you may make} beautiful and durable circumstances for any type of phone. No matter the number of ports, jacks, speakers, or cameras a phone has, can even make|you may make} a case or jacket that would be the perfect match. Signs are a fantastic instance of simple and efficient CNC wood products which can be offered. They often create the primary impression when you Christmas Sweaters for Men enter into an office or a business.

    RispondiElimina

Posta un commento