Floorballmaniatv torna in casa Black Lions. Presentiamo Alessio Troia.

Floorballmaniatv continua il suo giro, dedicato alla conoscenza dei nostri giocatori.
questa volta torniamo in casa Black Lions e conosciamo un giocatore dotato di un grande fisico, di ottima esplosività muscolare, tecnica e tiro.

Manca poco per la sua consacrazione, si impegna tanto lavora tutti i giorni in silenzio, è molto rispettoso sia nei confronti dei compagni, degli avversari e della classe arbitrale.

Stiamo parlando di Alessio Troia uno dei primi giocatori Black ad indossare la maglia della nazionale under 19 maschile.

1)  Ciao Alessio e Grazie di averci dedicato del tempo per rispondere alle nostre domande.
Allora cominciamo vuol dire ai nostri lettori chi sei e cosa fai nella vita oltre che a giocare a Floorball

1) Innanzi tutto vorrei ringraziare moltissimo floorball mania per avermi coinvolto in questa intervista in un momento del genere, in cui tutti noi amanti del floorball siamo costretti a stare lontani da quell'habitat che a noi fa stare bene.

Dunque io sono Alessio Troia, oltre a giocare a floorball sto proseguendo con gli studi alla scuola alberhiera di Ladispoli per diplomarmi, ho sempre avuto questa passione per la cucina, però devo dire che mi appassiona anche fare i dolci.

2) Quando conosci il floorball e come è nato il tuo legame con il Black Lions?

2) Ho conosciuto il floorball esattamente 5 anni fa, durante una lezione di educazione fisica in cui erano venuti a fare una dimostrazione il nostro grande coach Dario e Stefano Lombardi, ancora ricordo quel momento come se fosse adesso.

Mi ero subito incuriosito fin dal primo controllo di pallina, e fu da quel momento che chiesi al coach quando sarei potuto andare per iscrivermi ed iniziare subito ad allenarmi, e fu sempre da quel momento che nacque la nostra grande famiglia "Black Lions".

3) Dopo una prima stagione ovviamente povera d risultati le categorie regionali cominciano a dare i loro frutti come spieghi questa crescita.

3) Agli inizi, eravamo molto meno esperti delle altre squadre, tutto qui. Ma la cosa bella era che pur essendo alle prime armi, ci abbiamo sempre messo il cuore in ogni partita ed in ogni allenamento e questo che ci ha portati ad essere quelli che siamo oggi.

4) Raccontaci. Cosa provi quando infissi la tua maglia Black Lions?

4) Beh ogni volta che gioco con la mia maglia BLK 22 provo una forte felicità, è la maglia con il quale ho giocato moltissime partite, mi ha accompagnato e lo fa tutt'ora,  in ogni fase della mia carriera è la maglia sulla quale ho versato e continuerò a versare molto sudore.

5) Dopo alcune stagioni arriva la nazionale under 19 ed le qualifiche mondiali a Bolzano cosa ricordi di quelle qualifiche raccontaci le tue emozioni

5) L'esperienza della Nazionale è stata una delle mie preferite. Ho provato emozioni fortissime, sono stato benissimo, uno dei ricordi più belli che ho, è l'unione che si era creata in tutto il team, abbiamo condiviso momenti della nostra vita che non dimenticheremo mai. P.S ci siamo divertiti come matti!

6) Torni dalle qualifiche con un ottimo bagaglio d'esperienza che ti ha fatto fare un passo avanti nel gioco del Campo Grande, Come ti senti ora da giocatore? Più un centro ho più un attaccante?

6) Se dovessi preferire tra i due ruoli preferirei proseguire da centro, mi sento più a mio agio, poi se serve per la mia squadra gioco ovunque, anche in difesa.

7) Quest'anno non è stata un'annata buona per il campo grande dei Black Lions una squadra ricca di giovani che stanno crescendo, come vedi il futuro Black?

7) Si effettivamente non è stato un anno meraviglioso, purtroppo abbiamo anche subito delle perdite di giocatori, che hanno condizionato un pochino la stagione, ma io sono sicuro che torneremo più forti di prima.

Per quanto riguarda il futuro BLK non saprei dire ora come sarà, abbiamo una programmazione che stiamo rispettando, però posso dire che arriveremo anche noi a giocarci i play off di campo grande.

8) Qual'è il giocatore Black Lions, che pensi possa avere una grande crescita nel prossimo futuro e Perché? Puoi dirne 3/4/5 .

8) Io credo tantissimo in alcuni giocatori piccoli, che si dimostrano sempre più promettenti, uno di questi è Tiziano Polisciano il nostro piccolo Titto, che ci fa sognare con i suoi goal in senior ed under 19 campo grande, è una forza della natura.

Penso che un altro giocatore che farà parlare di sé,  è Patrizio Parrucci un altro piccolo bomber, fatto di velocità tecnica e tiro ed un grande altruismo, se ne parlerà moltissimo di lui. 

Penso a Fabio Lombardi enorme nella sua stazza, ampio margine di crescita, difensore già affidabile e non ha nemmeno 15 anni, dotato anche di grande coraggio.

Poi tra i piccoli, ma che già fa parlare di se in senior femminile, c'è Lara Acosta Belen, grande visuale di gioco e soprattutto sa sempre dove stare in campo.   

In fine Marta Pelliccioni una giocatrice che tira da ogni angolo del campo facendo goal inaspettati, quando pensi di averla marcata o chiuso, te la ritrovi in un altro angolo e fa gol, tecnicamente è fortissima.

Detto questo vorrei specificare che tutti i miei compagni sono fenomenali! E come ho detto prima abbiamo un grandissimo settore giovanile, il più forte che abbia mai visto.

9) Nella categoria under 19, dove eri Capitano, i Black hanno bucato l'appuntamento, come mai? Cos'è successo?

9) Si, mi dispiace è stato un anno storto, noi come squadra abbiamo sbagliato molto, ma ci metteremo a testa bassa per farci trovare pronti alla prossima occasione. Cos'è successo? Sappiamo da dove ripartire.

10) Il prossimo anno i Black Lions avranno una squadra campo grande tutta nuova, sarete quasi tutti del vostro vivaio, sei emozionato a questa novità?

10) Mi dispiace per chi non ci sarà più, ma sono strafelice di avere una Squadra campo grande composta da molti di noi "anzianototti" e da giovani promettenti. 

Sappiamo che sarà ancora un anno di grande esperienza, ma il nostro vivaio è fortissimo e dobbiamo solo aspettare ancora un po' per amalgamare il tutto, poi arriveremo anche noi Black.
Comunque ci divertiamo lo stesso, noi entriamo in campo per dare sempre tutto per la nostra maglia, solo così saremo apposto con la nostra coscienza, facessimo il contrario avremmo fallito.

11) Dimmi il giocatore più forte con il quale ai giocato, ovviamente anche non Black Lions.

11) Allora, il giocatore più forte in assoluto con il quale ho giocato non saprei identificarlo perché ce ne sono più di uno, i due più forti sono Nicolò Zanella e Francesco Zanella.

Per quanto riguarda nei Black Lions il giocatore più forte in assoluto con il quale ho giocato è Riccardo Lombardo, che ha sempre avuto tutta la mia stima, mi spiace moltissimo abbia lasciato, spero torni a giocare.

12) Quali sono le persone che stimi e Perché, nel mondo del floorball?

12) Nel mondo del floorball la persona che più stimo è il mio coach Dario, perché mi ha dato tutte le basi per far si, che io arrivassi ad essere il giocatore che sono. 

So di non essere il più grande dei giocatori ed io ringrazio il Coach, perché una delle cose che  mi ha insegnato è l'umiltà nel saper individuare il proprio limite di gioco e di non accontentarmi mai, cercando sempre di migliorare per arrivare al top.

Ma la cosa più importante che mi ha insegnato è l'umiltà in campo, lui è una persona importante per me e per tutti noi Black Lions.

Grazie Alessio, floorballmaniatv ti saluta.

Commenti

  1. Grande Ale :) !! Sei un bravo ragazzo e la strada davanti a te è tutta da conquistare

    RispondiElimina

Posta un commento