Visualizzazioni totali

giovedì 15 agosto 2019

Eurofloorball Challenge, Vittoria CUF Legagne.

Foto/Logo floorball.sport
Al suo esordio in Europa, Viking Roma, non riesce a centrare la vittoria, un primo tempo molto buono, che termina sullo 0-0, poi però la squadra Iberica, prende il comando del centrocampo, ed è stata la chiave della Vittoria. 
Per la squadra romana, tanti errori sotto porta e, un grande portiere che ha bloccato tutti i tiri buoni. Sotto porta conclusioni sfortunate, da parte di Francesco Zanella e Tommaso Rubeo, altri tiri sono andati fuori, ma sulle loro stecche, sono capitate due occasioni bellissime, ma non altrettanto fortunate.

In ordine, la prima, quella di Francesco Zanella. Il giocatore Romano, come suo consueto fare, si libera al centro dell'area, riceve un passaggio dalla sua sx e, cerca un Back veloce, che purtroppo, va fuori di poco. 

La seconda occasione, quella dell'altro attaccante romano, Rubeo è bellissima. Dopo una grande discesa da centro campo, salta il portiere, la palla sta per finire in rete, ma l'ultimo difensore spagnolo, con la stecca toglie la pallina, sulla riga, per un nulla di fatto. 

La squadra Romana, in sostanza se le giocata alla grande, nel primo tempo, poi l'aggressività, degli spagnoli ha avuto la meglio. Fatali, sono stati, i sei minuti del secondo tempo, dal minuto 2 al minuti 8, quanto la formazione iberica mette a segno tre gol di ottima fattura. Il terzo tempo, si è giocato sulla stessa riga del secondo e, sono arrivati gli altri gol, che hanno chiuso il risultato, su un pesante 7-0. Ora ci vuole calma e sangue freddo, il Capitano D'Anna, saprà ricompattare il gruppo, in vista della seconda gara, dove un'altra Viking, rigenerata dal riposo, dirà sicuramente la sua. 

Complimenti alla squadra Iberica, CUF Legagne, si è presentata con due linee ed un cambio, ed ha mostrato comunque, grande resistenza fisica, giocando una gara sempre di corsa, oltre ad aver mostrato una buona tecnica di palleggio. Complimenti anche al suo allenatore, per aver preparato bene la gara e dopo il time out Viking, per aver capito come chiudere gli ultimi assalti romani, lasciando cosi inviolata la sua porta.   

MVP per la squadra Romana, Andrea ABBRUCIATI, che ancora una volta dimostra di essere, un giocatore importante nel suo ruolo e, per la sua squadra.

Nessun commento:

Posta un commento